Ancient and Modern Glyptic Department

Vendere e comprare gemme e pietre incise in asta o a trattativa privata (private sale) – Valutazioni gratuite e perizie di gemme e pietre incise (cammei, intagli, sigilli, etc.) dall’epoca romana all’800.
GLYPTICS AUCTION
slide glittica-01
Glyptics Auction

GLYPTICS

Auction Times: 9 November at 3.30 pm

43 Brook Street – Mayfair London, W1K 4HJ

E-LIVE GLYPTICS AUCTION
dep-glittica_e62
E-Live Auction 62 - Glittica

Asta elettronica live di Glittica antica e moderna
Una selezione di intagli di periodo romano e un assortimento di intagli e cammei dell’età moderna fino al XIX secolo

Asta Live: Londra, 16 Settembre 2018

DEPARTMENT OF ANCIENT AND MODERN GLYPTIC

Sotto la direzione di Gabriele Vangelli de Cresci, il dipartimento tratta gemme e pietre dure incise in incavo o rilievo (cammei, intagli, sigilli e altri piccoli oggetti), percorrendo la storia della glittica dall’antichità – con particolare interesse per l’epoca greco-romana – al XIX secolo.

Il suo staff attende allo studio, catalogazione, valutazione e collocazione sul mercato italiano ed estero di pietre incise in conto vendita, sia per il commercio all’incanto sia nella forma della trattativa privata, quest’ultima per i pezzi di valore economico e storico artistico particolarmente elevato.

Il dipartimento offre anche un servizio di perizie specialistiche.

Presso il dipartimento è sempre disponibile una selezione di gemme e pietre dure incise (cammei, sigilli, intagli) di varie fasce di prezzo che possono essere acquistate fuori asta.

Proveniente da un’antica famiglia di incisori, medaglisti e alti dirigenti dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Gabriele Vangelli de Cresci si è sempre occupato di glittica antica e moderna. Studioso e collezionista, affianca l’attività scientifica di ricerca e catalogazione – svolta anche nella qualità di ricercatore e curatore del Museo dell’Antica Zecca di Lucca – a quella di esperto del mercato di settore.
È in fase di pubblicazione un suo volume dedicato all’inedita raccolta di impronte conservata presso la Fondazione Museo dell’Antica Zecca di Lucca, formata da oltre 7000 esemplari. L’opera presenterà alla comunità scientifica e al pubblico degli appassionati una manifattura italiana unica nel suo genere, avendo operato ai massimi livelli qualitativi con modalità del tutto peculiari.

CONTACTS