Vendita Privata – Opere d’arte Moderna e Contemporanea

Per informazioni sull’acquisto dell’opera contattare privatesales@bertolamifineart.com

GIULIO TURCATO

GIULIO TURCATO

(Mantova 1912 – Roma 1995)

Ricordo di New York, metà Anni ‘60

Olio, collage e tecnica mista su tela cm 170 x 140

Firma al retro: TURCATO
Autentica su foto dell’Archivio Giulio Turcato

CAGNACCIO DI SAN PIETRO

CAGNACCIO DI SAN PIETRO

(Desenzano del Garda 1897 – Venezia 1946)

Natura morta con peperoni, 1923

Olio su tela cm 42,5 x 49,5

Firmato e datato in basso a sinistra: Cagnaccio 1923

Etichetta al retro con dedica: A Angelo Sommaruga per sincero omaggio con gli auguri migliori. Enrico Piceni. Milano, Natale 1928

Melandri

PIETRO MELANDRI

(Faenza 1885 – 1976)

Fioriera con nudo di donna, 1925 circa

Ceramica invetriata, 73 x 65 cm circa

Esposizione: Permanente di Milano, 2010

L’opera è un esemplare unico, oggetto di grande decorazione, presente fino agli anni Ottanta in un importante bar del centro di Roma, pervenuto successivamente in collezione privata.

PIERO MANZONI

PIERO MANZONI

(Soncino 1933 – Milano 1963)

Achrome, 1960 ca.

Cotone idrofilo a quadri, cm. 30 x 40

Pubblicazioni
G. Celant (a cura di), “Piero Manzoni: catalogo generale, vol. II“, Skira, Milano 2004, pag.571, fig. 34.
Si nota che, al momento della pubblicazione, l’opera era incorniciata su di un diverso supporto; infatti nel 2010, il proprietario ha provveduto , con l’ausilio e l’assistenza dell’Archivio Manzoni di Milano, ad incorniciare l’opera con il passepartout blu che si vede nella foto attuale.

Archiviata presso l’Archivio Manzoni, Milano, numero d’archivio 1117A/92

Calzolari

PIER PAOLO CALZOLARI

(Bologna 1943)

Senza titolo (Serie dei capricci), 1982

Tecnica mista su tavola, 160 x 165 cm

Autentica su foto della Fondazione Calzolari

OMAGGIO-A-MUNCH-Lindstrom

B. LINDSTROM

(Storsjökappel, 1925 – Njurunda, 2008)

L’Urlo (omaggio a Munch) 1974

Olio su tela, 162 x 130 cm

Firma in basso a destra: Lindstrom

Etichette al retro della Galleria Ariel, Parigi e della Galleria Rinaldo Rotta
Dichiarazione di autenticità su foto della Galleria d’Arte Rinaldo Rotta, Genova

GINO SEVERINI

GINO SEVERINI

(Cortona 1883 – Parigi 1966)

Composizione con strumenti musicali, 1952

Mosaico policromo, cm. 90 x 135,4

Mosaico eseguito personalmente e manualmente da Gino Severini. Sigla in basso a destra
Autentica su foto dell’Artista redatta nel suo studio di Parigi il 27.4.1965
Autentica su foto Archivio Severini nella persona di Romana Severini Brunori

ADAM DEMETZ

ARON DEMETZ

(Vipiteno 1972)

Donna con pappagallo, 2000

Scultura in bronzo dipinto, 106 x 40 x 21 cm

Firma e data al retro: ARON DEMETZ 2000

alviani

GETULIO ALVIANI

(Udine 1939)

Superficie a Testura Vibratile. Rotazione 1.2.3.4. 1972

Alluminio su pannello, cm. 2,7 x 88,5 x 88,5

Firma, data e titolo al retro

Arturo Martini - Bagnante, 1946/47

ARTURO MARTINI

(Treviso 1889 – Milano 1947)

Bagnante, 1946/47

Scultura in terracotta, 24 x 9 x 9 cm
Firma in basso a destra: Martini

Pubblicazioni
Catalogo generale C. Perocco, “Arturo Martini , catalogo delle sculture e ceramiche”, Treviso 1966, n. 553, figg. 511 e 519
G. Vianello, N. Stringa, C. Gian Ferrari, “Arturo Martini, catalogo ragionato della scultura”, Vicenza 1998, pag. 388, tavola 587

mascherini

MARCELLO MASCHERINI

(Udine 1906 – Padova 1983)

Flora, 1948

Scultura in bronzo h. 91 cm
Firma in basso al retro: M. MASCHERINI

Provenienza
Ferrara, Collezione privata
Roma, Collezione privata

Esposizioni
Mascherini e la scultura europea del Novecento, Trieste, Civico Museo Revoltella
28 luglio – 14 ottobre 2007

Pubblicazioni
Mascherini e la scultura europea del Novecento, Catalogo della mostra (Trieste 28 luglio – 14 ottorbe 2007), a cura di F.Fergonzi e A. Del Puppo, Electa Editore, p. 172, fig. 18

235

GINO SEVERINI

(Cortona, 1883 – Parigi, 1966)

Maternità, 1919

(Studio per il dipinto)
Matita su carta, 55,5 x 65,5 cm circa

PUBBLICAZIONI ED ESPOSIZIONI
“Gino Severini. La regola, la maschera, il sacro”, Galleria Maggiore, Bologna, 1993, n° 39;
“Disegno italiano 1900-1950”, Galleria Arco Farnese, Roma, 1994, n° 63;
“Disegni del Novecento”, Galleria civica d’Arte contemporanea, Termoli, 1995, n° 10;
“Il volto e l’anima”, Galleria Arco Farnese, Roma, 1996;
“Disegno italiano 1900-1950”, Galleria Arco Farnese, Roma, 1999, n° 79

Provenienza
Collezione Stefanelli Torossi

Sironi

Mario Sironi

(Sassari 1885 – Milano 1961)

Grande studio per il mosaico “L’ Italia corporativa”, 1936


Tecnica mista su carta intelata – 209 x 277 cm

Provenienza
Collezione privata, Roma.
Già collezione Andrea Sironi

NOTE :

Questo grande cartone è il più completo studio preparatorio per la realizzazione del mosaico “L’Italia corporativa” e quello che, probabilmente, Sironi considerò come definitivo. Infatti, anche se con molte varianti, vi si può notare la stessa armonicità della composizione finale con l’Italia corporativa che campeggia seduta in trono al centro, il Lavoro dei campi sulla sinistra e le figure allegoriche sulla destra: Giustizia, Legge, Impero e Fascismo. Nella parte superiore destra, sovrastano immagini di forza, potere e stabilità: l’aquila pronta ad afferrare la preda, un uomo che trattiene un cavallo e una colonna.

“Il soggetto (Italia corporativa) si può considerare la più alta e matura riflessione di Sironi sui principi fascisti, identificati tipicamente con l’immagine sociale austera e potente che fornì Esiodo nel poema Le opere e i giorni, testo amatissimo dall’artista. Rispetto al murale della Triennale del 1933 (che pure era ispirato ai medesimi testi e ideologie) qui si precisano molti elementi in una significativa evoluzione del suo pensiero e della stessa politica fascista: scompaiono le allusioni ai commerci marittimi e all’industria, facendo prevalere un’organizzazione fondata sul lavoro dei campi (e dunque su un’autonomia autarchica di sopravvivenza, in accordo con i tempi e le chiusure internazionali che si profilavano) che occupa tutta la parte sinistra della composizione” (da: Fabio Benzi, “Mario Sironi” Electa, pag.260).

Il mosaico (fig.1) fu progettato per la VI Triennale di Milano del 1936 dove, per le grandi dimensioni, venne esposta solo la parte centrale (raffigurante L’Italia Corporativa) sul fondo dello Scalone d’Onore del Palazzo dell’Arte (fig.2). L’opera nella sua completezza, venne esposta per la prima volta nel Padiglione Italiano all’Esposizione Universale di Parigi del 1937, e poi definitivamente collocata nel Palazzo del Popolo d’Italia di Milano (oggi Palazzo dell’Informazione), sede dove si trova attualmente.

ESPOSIZIONI:

– Milano, 1990 | Mario Sironi. Il Mito dell’architettura, Padiglione d’arte Contemporanea

– Roma, 1990 | Opere scelte 1990, Galleria Arco Farnese

– Roma, 1993-94 | Mario Sironi 1885-1961, Galleria Nazionale d’Arte Moderna

– Londra, 1995 | Art and power. Europe under the dictators 1930-1945, Hayward Gallery

– Berlino, 1995-96 | Art and Power: Europa unter den Diktatoren 1930-1945, Deutsches Historisches Museum

– Barcellona, 1996 | Art and power. Europe under the dictators 1930-1945, Centre de Cultura Contemporània

– Parigi, 1997 | Années 30 en Europe. Le temp menaçant 1929-1939, Musée de l’Art moderne de la Ville de Paris

– Milano 1999-2000 | Muri ai pittori. Pittura murale e decorazione in Italia 1930-1950, Museo della Permanente

– Roma 2000   |      I   cartoni   preparatori   per   il   mosaico   ‘L’Italia corporativa’, Galleria Nazionale d’Arte Moderna

– Forlì 2013 | Novecento. Arte e vita in Italia tra le due guerre, Musei di San Domenico

– Feltre 2018 | Le figure sui muri, Galleria d’Arte Moderna Carlo

BIBLIOGRAFIA

Mario Sironi. Il Mito dell’architettura, Padiglione d’arte Contemporanea, Milano 1990, n. 31, p. 53;

Opere scelte 1990, Galleria Arco Farnese, Roma 1990;

Le scenografie di Sironi, a cura di M. Penelope, in ‘Next’, anno VII, n. 23, 1992;

Racemi d’oro: il mosaico di Sironi nel Palazzo dell’Informazione, E. Braun, Bergamo 1992, tav. n. 26;

Mario Sironi 1885-1961, a cura di F. Benzi, Galleria Nazionale d’Arte Moderna, 1993-94, p. 260-26;

The battle for art in the 1930s, in ‘History Today’, November 1995, vol. 45, p. 15 (ripr.);

Art and power. Europe under the dictators 1930-1945, Londra, Hayward Gallery, Barcellona, Centre de Cultura Contemporània, Berlino, Deutsches Historisches Museum, 1995-96, p. 154;

London and Barcelona Art and Power, in “Exhibition Reviews”, March 1996, Lyttelton, London and Barcelona Art and Power, fig. 54, p. 207;

Fascist Italy, J. Hite, C. Hilton, Londra 1998, p. 139 (ripr.);

L’art totalitaire, in ‘L’Express’, C. Duparc, 25/1/1996 (ripr.);

Années 30 en Europe. Le temp menaçant 1929-1939, Musée de l’Art moderne de la Ville de Paris, Parigi, n.8, p. 515;

Muri ai pittori. La pittura murale e decorazione in Italia 1930-1950, Museo della Permanente, Milano 1999-2000, n. 118 (ripreso anche in copertina);

Mario Sironi. Tempere e disegni, Archivio Arco farnese, Roma 2000, n. 35; Sironi. I cartoni preparatori per il mosaico ‘L’Italia corporativa”, M. Margozzi, , catalogo a cura di M. Margozzi, Roma 2000, n. 1, p. 28.

Per informazioni sull’acquisto dell’opera contattare privatesales@bertolamifineart.com